Come affrontare il dolore cervicale con l’agopuntura

dolore cervicale e agopuntura a Padova - Diana Deoni

Il dolore cervicale è un disturbo di cui tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo sofferto!
E’ un dolore particolarmente fastidioso, che rende la persona insofferente, spesso è accompagnato da

  • mal di testa
  • rigidità del collo
  • si può arrivare anche a nausea e vomito
  • disturba il sonno notturno

In certi casi si irradia alle spalle e alle braccia, possono essere presenti formicolii e talora parestesie (perdita della sensibilità) alle dita delle mani.
I sintomi si aggravano per esempio quando si lavora davanti ad un video, alla guida di un mezzo, ecc.
Spesso i pazienti mi consultano per chiedermi se l’agopuntura può essere utile per il dolore cervicale.

L’agopuntura è molto efficace per questo disturbo, perché ha un’azione antidolorifica, analgesica e miorilassante, che agisce sulle contratture muscolari.
E’ una tecnica sicura, semplice e priva di effetti collaterali.

La terapia è personalizzata in base ai sintomi e alle cause del disturbo.
La causa più frequente del dolore cervicale è l’artrosi. Basta eseguire una semplice radiografia della colonna cervicale per verificarne la presenza.

Altre cause possono essere le ernie cervicali, il colpo di frusta.

Talvolta il dolore cervicale può essere il sintomo di tensioni, stress, ansia.

L’efficacia dell’agopuntura per il dolore cervicale è confermata da molte ricerche scientifiche. E’ una terapia alla portata di tutti che non ha controindicazioni particolari. Chi assume anticoagulanti orali non deve temere il sanguinamento. Gli aghi non sono taglienti ma hanno la punta ad ago di pino, che stimola ma non taglia i tessuti.

Quante sedute sono necessarie? Per avere dei benefici duraturi nel tempo sono necessarie 10 sedute. Le sedute possono essere una o due alla settimana in base alla severità del dolore.

La seduta di agopuntura è un’esperienza molto piacevole e rilassante. Dopo aver eseguito la diagnosi si scelgono i punti dei meridiani coinvolti. Il paziente viene disteso sul lettino e si infiggono sottocute gli aghi monouso e sterili.

Meno aghi si usano meglio è, sia per non dare una eccessiva stimolazione sia per non creare disagio al paziente.
Gli aghi vengono lasciati in sede dai 15 ai 30 minuti e opportunamente stimolati se necessario.

In particolare nel dolore cervicale si trattano anche i punti dolorosi muscolari in modo da ridurre le contratture. Queste si formano non solo in seguito a movimenti incongrui del collo ma anche per tensioni da stress, affaticamento, ecc.

Alla fine associo esercizi di qi gong per rilassare la muscolatura. Sono così semplici che si possono eseguire anche a casa da soli.
A questo punto mi si potrebbe chiedere: perché l’agopuntura è una valida alternativa per il dolore cervicale?
Prima di tutto perché sicura, viene praticata da medici che si sono diplomati presso una scuola di agopuntura accreditata. Il materiale usato è sterile e rigorosamente monouso.

  • E’ personalizzata alle necessità del paziente.
  • E’ semplice perché si usano pochi aghi.
  • Non ha effetti collaterali perché non si usano sostanze.
  • Ha una antichissima tradizione, circa 2000 anni.

Non agisce solo sul dolore cervicale, apporta benefici a tutto l’organismo. Il dolore cervicale è il segnale che qualcosa non va, che c’è uno squilibrio. Risolverlo aiuta a stare meglio.

Condividi questo articolo!
Menu
Diana Deoni - miodottore.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie riguardanti il funzionamento e fini statistici. Per comprendere maggiormente accedi alla pagina Cookies & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi