Agopuntura per curare l’Asma

L’Agopuntura può essere d’aiuto in caso di asma?

L’asma è una malattia respiratoria cronica che colpisce prevalentemente i bronchi.
Può manifestarsi a qualsiasi età ed è una malattia in costante aumento.

Le persone che soffrono di asma hanno le vie aeree infiammate e più sensibili del normale. Questo comporta che in presenza di stimoli sia individuali che ambientali esse possano subire ostruzione dei bronchi e notevole produzione di muco.

L’ostruzione dei bronchi è dovuta alla contrattura della muscolatura liscia che li circonda e tale ostruzione è peggiorata dal muco denso e vischioso.

Gli stimoli ambientali sono:

  • allergeni come acari, peli di animali, pollini, muffe o alimenti a cui la persona è allergica.
  • il fumo di sigaretta.
  • fattori climatici come l’umidità, il vento, l’aria fredda o i cambiamenti improvvisi di temperatura.
  • l’inquinamento atmosferico.
  • lo stress.
  • l’esercizio fisico.
  • alcuni tipi di farmaci come i FANS (antidolorifici) o i beta bloccanti (usati in caso di ipertensione arteriosa).
  • infezioni delle vie respiratorie.

Gli stimoli individuali sono quelle condizioni che possono aumentare il rischio di ammalarsi:

  • soffrire di allergia, obesità, squilibri ormonali.
  • avere familiari con asma o altre malattie allergiche.

Il paziente asmatico soffre di sintomi come la fame d’aria, il respiro sibilante, il fiato corto, la sensazione di costrizione al torace e la tosse.
Questi sintomi possono peggiorare con il tempo oppure presentarsi come attacchi d’asma anche gravi che richiedono cure urgenti.

È necessario rivolgersi ad un medico specialista in pneumologia per fare una corretta e tempestiva diagnosi.

La terapia più efficace consiste nella eliminazione dei fattori scatenanti e nella assunzione di specifici farmaci come i broncodilatatori e i corticosteroidi.

Questi farmaci sono molto utili per controllare e prevenire le crisi d’asma. Quando il quadro clinico si aggrava è necessario assumere cortisone per via orale.

Tuttavia i corticosteroidi se assunti per lunghi periodi e per via orale possono dare luogo a effetti collaterali.

L’Agopuntura e in particolare la Moxa, possono essere d’aiuto per ridurre i sintomi dell’asma e possono essere associate alla terapia farmacologica.

Quando è utile l’Agopuntura per il paziente con asma?

Quali sono i benefici della Moxa?

Il trattamento con la Moxa su specifici punti aiuta ad eliminare il muco che ostruisce i bronchi.
In questo modo l’asmatico respira meglio e la sensazione di costrizione toracica si riduce.

La Moxa può essere usata anche a scopo preventivo per l’asma, in modo da ridurre l’uso di corticosteroidi per lunghi periodi.

Per avere benefici duraturi sono necessarie circa 10-12 sedute. È necessario poi ripetere ciclicamente la terapia. La Moxa può essere applicata anche 3 volte a settimana.

Sia l’Agopuntura che la Moxa possono essere applicate nella stessa seduta.

Contattami per una seduta di agopuntura o moxa!

Condividi questo articolo!
Menu
Diana Deoni - miodottore.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie riguardanti il funzionamento e fini statistici. Per comprendere maggiormente accedi alla pagina Cookies & Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi